Direttore Didattico della Fondazione dell'Associazione Somasca Formazione Aggiornamento Professionale è Padre Lucio Zavattin 031 - 523390

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il Direttore Didattico riceve dal Lunedì al Venerdì solo su appuntamento.

Il Direttore Didattico rappresenta l’istituzione scolastica, è organo individuale, rappresenta l’unitarietà dell’istituzione medesima ed assume il ruolo di responsabile della didattica.
Deve conseguire contrattualmente i seguenti obbiettivi:

  • Assicurare il funzionamento dell’istituzione assegnata secondo criteri di efficienza e efficacia;
  • Promuovere lo sviluppo dell’autonomia didattica, organizzativa, di ricerca e sperimentazione, in coerenza con il principio di autonomia;
  • Assicurare il pieno esercizio dei diritti costituzionalmente tutelati
  • Promuovere iniziative e interventi tesi a favorire il successo formativo
  • Assicurare il raccordo e l’interazione tra le componenti scolastiche
  • Promuovere la collaborazione tra le risorse culturali, professionali sociali ed economiche del territorio interagendo con gli Enti Locali.

 

REALIZZAZIONE DI PROGETTI ( QUADRIENNIO 2013/2017 )

A fine del mandato come Direttore del CFP vorrei riassumere il cammino fatto in questo quadriennio in modo da ricordare gli avvenimenti salienti e  fare brevemente un bilancio dell’attività svolta insieme.

  1. Celebrazione del quarantesimo della sede di Albate ( 4 novembre 2014). Con l’aiuto delle testimonianze di docenti attuali e del passato abbiamo pubblicato un libretto che riassume alcuni tratti della figura di fratel Luigi Brenna e della tradizione somasca valida ancor oggi. Il lavoro redazionale è stato fatto dal docente Pellegrini Andrea e dal segretario Alessandro Colombo. Sono state stampate 5.000 copie e sono state molto apprezzate tanto  da essere quasi esaurite. In questo stesso periodo è stata assunta una docente per l’IRC , dato che non c’era la disponibilità di un religioso somasco.
  2. Generazione Web.  Con il progetto di Regione Lombardia e le risorse che il CFP ha messo a disposizione si è  introdotto ed ormai è operativo in tutta la Didattica l’uso dell’Ipad ; inoltre si sono dotate tutte le aule di Lim, il laboratorio informatico di alcuni strumenti per l’insegnamento della domotica ed è stata creata un’aula 3.0. Tutto il lavoro è stato seguito con la laboriosità e la operatività del docente Massimo Ferretto aiutato dagli alunni di quarta. Questa realizzazione è stata possibile essendo in rete  anche con il CFP di Monte Olimpino.
  3. Organizzazione del sostegno. Facendo diverse sperimentazioni si è riusciti ad organizzare in modo efficiente il sostegno per gli alunni con difficoltà (H-DSA-BES). Il lavoro sempre più strutturato è stato fatto dal docente Modolo Paolo ed ora ha vari collaboratori (in particolare Pozzi Romina e Benzoni Francesco). I Salesiani del CFP di San Marco di Mestre hanno apprezzato questo lavoro tanto da richiedere l’intervento del nostro docente presso la loro sede accompagnato dal collaboratore Lamantia Pietro.
  4. Manutenzione della struttura. Sono stati realizzati alcuni interventi migliorativi: asfaltatura, tubatura idrica, taglio di piante pericolose, collegamento fognature e drenaggio di cortili …Questo lavoro è stato seguito dal docente Tusei Antonio, responsabile della manutenzione della struttura. Dal 2016 si è assunto un consulente riguardo a progetti, bandi e altre modalità per trovare fondi in modo da rendere sempre più adeguate le nostre strutture.
  5. Ottimizzazione delle risorse. Si è chiuso ESIP per decisione del Consiglio Provinciale e i servizi al lavoro sono stati lasciati alla gestione dell’ Istituto Santa Chiara di Voghera (che richiedeva una seconda sede ) con la collaborazione part-time di due dipendenti ASFAP. Si sono mantenuti alcuni corsi gestiti come privati.
    Purtroppo per la mancanza di risorse non elargite più dalla Regione si è dovuto interrompere la positiva esperienza ( dopo quattro anni) del quinto anno.
    Altro passo necessario per la sostenibilità economico-amministrativa del Centro è stato l’adeguamento al CCNL. La decisione è stata concordata con il P. Provinciale ed il suo Consiglio, con il parere del Commercialista e del Revisore dei Conti. Nel settembre 2016 si è provveduto alla formazione del nuovo CdA : tre Padri  e due laici.
  6. Corso di edilizia. Si è ritornati ad avere il corso di edilizia che è parte della tradizione del nostro CFP. I Docenti che hanno realizzato questo sono Tusei Antonio, Migliavada Giorgio e Filoia Cinzia.
  7. Nuovo apprendistato. Questo nuovo modo di inserire nel mondo del lavoro i nostri alunni della formazione professionale ha avuto come protagonisti in modo particolare i docenti, il responsabile dei processi Colombo Alessandro e la collaborazione dei consulenti del Patronato di San Vincenzo di Bergamo.

 Conclusione

Questo elenco molto stringato non tiene conto del grande lavoro che è fatto attraverso il contatto quotidiano a volte gratificante, a volte complesso e   qualche volta anche doloroso con tutti i nostri allievi e le loro famiglie. Certamente è  il più importante  anche se è meno visibile, ma è il modo di stringere relazioni nella fitta rete della formazione e della educazione dei nostri giovani. Il territorio riconosce la validità della nostra attività formativa non facendoci mancare le iscrizioni.

Tante volte in questi quattro anni mi sono trovato come gli Apostoli a chiedere al Signore : “ Aumenta la mia fede ! “ . Ricordavo la risposta data da Gesù : “ Quando avrete fatto tutto quello  che vi è stato ordinato, dite : Siamo servi inutili. Abbiamo fatto tutto quanto dovevamo fare !” ( Luca 17,10).

E’ sempre vero il detto popolare : Chi si ferma è perduto!!!

                     Con stima

                                                                                                                                                  P. Lucio

                                                                              

 

 

Albate/Como 1 Maggio 2017